Comunali a Cagliari: ma è vero che il Pd vuole fare una nota ufficiale per smentirmi? Ahahahahah!

Posted on 30 settembre 2010

10


I soliti amici ben informati mi fanno sapere che  c’è chi non ha preso tanto bene il mio articolo in cui mi dichiaravo indisponibile ad accettare una candidatura a sindaco di Cagliari propostami informalmente da alcuni amici del Partito Democratico. Come se il partito non avesse altro di cui occuparsi, pare che i vertici cittadini del partito stiano pensando ad una nota ufficiale per smentirmi seccamente.
Ma per smentire cosa? Che nel corso della festa del Pd al Bastione (durante la quale, lo ricordo, sono stato invitato a moderare un dibattito ed è stato rappresentato un mio spettacolo) sono stato avvvicinato da un importante esponente del partito di questa città che mi ha detto chiaramente che il mio poteva essere un nome importante e che poteva essere proposto dalla sua componente (peraltro rassicurandomi che non ci sarebbero state le primarie e che su di me potevano convergere anche gli altri partiti)?
E cosa dovrei smentire? Che nei giorni seguenti un altro esponente del Pd, amministratore locale, ha ribadito la richiesta? E cosa dovrei smentire? Che quattro giorni fa un altro amministratore locale mi ha chiamato perché era a conoscenza dell’ipotesi che già qualcuno stava facendo circolare?
Che i vertici cittadini del Pd non sapessero nulla di queste offerte non esclude certo che le offerte siano state fatte! E che i vertici cittadini del Pd concordino con me sul fatto che io non sono un buon candidato va a loro merito (finalmente un po’ di lucidità!).
Se poi la nota ha il segreto intento (come penso) di screditarmi (della serie “ma chi lo vorrà mai candidare quello lì che fa solo delle sparate per mettersi in mostra!”), informo che negli ultimi quindici anni ho rifiutato nell’ordine le candidature dei seguenti partiti: Popolari, Costituente Sardista, Verdi, Ds, Progetto Sardegna.
Il Pd evidentemente vuole minare la mia credibilità facendomi passare per un visionario in cerca di notorietà, altrimenti non si capisce perché arrabbiarsi per una candidatura rifiutata. E se avessi accettato, cosa sarebbe succcesso? Ma il Pd a Cagliari non ha veramente nient’altro di meglio cui preoccuparsi che non della mia fantastica non-candidatura?

Annunci