Vittoria! Bloccato il cantiere di viale Trento! E adesso chi glielo dice a Sergio Z.?

Posted on 29 ottobre 2010

27


Il cantiere di viale Trento è stato bloccato: nel pomeriggio gli operai leveranno le fronde già selvaggiamente potate e toglieranno la recinzione. L’ordine lo ha dato lo stesso dirigente del Comune che aveva firmato l’inizio dei lavori per la realizzazione di una rotonda che avrebbe eroso il giardinetto di fronte al liceo Siotto a Cagliari. Invece si ferma tutto, perché stamattina i funzionari delle Soprintendenze archeologica e paesaggistica, dopo aver sentito Buongiorno Cagliari e letto questo blog, si sono precipitati in viale Trento e poi sono tornati un ufficio dove hanno subito preparato un esposto. Nell’area c’è infatti l’antica colonna medievale (“sa cruxi”) che segnava il confine daziario della città.

Intanto il mitico Andrea Olla “occupava” da solo il giardino, arringava i pensionati di Sant’Avendrace e costringeva gli operai a sospendere i lavori, mentre arrivavano i vigili e qualcuno iniziava a raccogliere firme contro l’intervento.

In viale Trento sono poi arrivati i consiglieri comunali del Pd Gianmario Selis e Andrea Scano, ma anche il consigliere del Pdl Edoardo Tocco (furioso perché nemmeno lui, che a Sant’Avendrace vive da una vita ed è stato anche presidente della Circoscrizione), sapeva nulla!

L’area recintata mi ha tratto inizialmente in inganno. In realtà gli alberi destinati ad essere “spostati” sono solo tre e non nove. Resta vero tutto il resto: l’autorizzazione sprint concessa dal Comune all’Immobiliare Europea di Sergio Zuncheddu, il sacrificio di tre alberi (magari con la consueta benedizione dell’agronomo “Mani di forbice”), un cantiere aperto in maniera discutibile (nel cartello mancava l’inizio e la fine dei lavori).

Grazie a tutti. Ma adesso a Sergio Z. chi glielo dice? Chissà se legge questo blog…

Ps
A Sergio glielo dice l’Unione Sarda!
http://www.unionesarda.it/Articoli/News/201365

Annunci
Posted in: Ambiente, Cagliari