Schiaffo al Comune di Cagliari, le Soprintendenze bloccano la rotatoria di Zuncheddu! Una vittoria che dimostra che…

Posted on 17 dicembre 2010

17


Ora è ufficiale: le due Soprintendenze (quella paesaggistica e qualla archeologica) hanno bloccato la realizzazione della rotonda che l’immobiliarista ed editore del gruppo Unione Sarda Sergio Zuncheddu voleva costruire (a sue spese) tra viale Trento e viale Sant’Avendrace, e questo a scapito di 200 metri quadri di verde pubblico del giardinetto davanti al Liceo Siotto. Ne dà notizia il sito del Gruppo di Intervento Giuridico (ecco l’articolo), secondo cui nei giorni scorsi anche la Soprintendenza archeologica ha scritto al Comune ricordando che “senza l’autorizzazione di questo Ufficio, erano in corso lavori in un’area che nella cartografia del Puc è definita, relativamente alla possibilità di rinvenimenti archeologici, di massima attenzione e, come tale, è soggetta (art. 66 delle Norme di Attuazione) al parere preventivo di questa Soprintendenza”.

Detto in italiano, il Comune di Cagliari, dopo aver dato una autorizzazione sprint al costruttore-editore, stava autorizzando un cantiere illegale! Altro che “l’autorizzazione non serve e comunque sta arrivando”, affermato all’Unione Sarda dal vicesindaco Maurizio Onorato! Per fare un favore a Zuncheddu, il Comune stava consentendo l’apertura di un cantiere senza avere tutte le autorizzazioni necessarie!

L’inizio dei lavori era già stato fissato per il due novembre. Poi, dopo la mobilitazione di ambientalisti e cittadini, il Comune è stato costretto a bloccare tutto e ha dovuto scrivere alle Soprintendenze (ma solo l’otto novembre) per chiedere l’autorizzazione.

Il resto lo conoscete e non mi dilungo.

Conclusione: questa vicenda dimostra che quando le informazioni vengono condivise e i cittadini si mobilitano, tutto può succedere. Non basta sapere le cose, bisogna saperle al momento giusto. Stavolta è andata bene e si è potuto intervenire. Ma quante volte invece tutto è successo a nostra insaputa, perché chi ci doveva informare non lo ha fatto per inadeguatezza o per dolo?

Ma quanto accaduto dimostra anche che l’opposizione di centrosinistra in questa città non fa il suo lavoro: non vigila e, quando va bene, denuncia le assurdità dell’amministrazione Floris fuori tempo massimo. E questo quando va bene, perché nel Pd c’è anche chi è apertamente a favore di quest’opera che invece serve solo a Zuncheddu… E la chiamano opposizione…

Annunci