Comunali a Cagliari: il finiano Artizzu si candida a sindaco! Centrodestra spaccato, Fantola inguaiato, Oppi scornato, Zedda al ballottaggio!

Posted on 31 marzo 2011

24


Venerdì 1° aprile sarà ufficiale e non sarà uno scherzo: Ignazio Artizzu si candida alla carica di sindaco di Cagliari. L’esponente dei finiani spacca così definitivamente lo schieramento di centrodestra, inguaiando il suo candidato, il riformatore Massimo Fantola. Per il centrosinistra è un regalo clamoroso, che porterà Massimo Zedda dritto dritto al ballottaggio. E lì, tutto è possibile.

Artizzu (recordman di preferenze alle ultime regionali) già tre settimane fa aveva annunciato di volersi candidare, ma aveva anche  lasciato la porta aperta ad accordi dell’ultimo minuto. A farsi carico delle trattative era stato il leader dell’Udc Giorgio Oppi, il vero sconfitto politico di questa vicenda. Perché stavolta il grande tessitore è rimasto attorcigliato nei troppi fili da lui stesso stesi negli ultimi tempi: l’Udc nello stesso gruppo dei finiani in Consiglio regionale, il partito con il Pdl ad Olbia (ma i finiani con il Pd) e il gran casino iglesiente. Insomma, Oppi ha preteso troppo dalle sue indubbie qualità politiche e adesso (ripetiamo) a Cagliari si trova contro colui con il quale ha recentemente costituito un gruppo in via Roma!

A dirla tutta però, la situazione era già compromessa dall’improvvido veto del Pdl ad un accordo con i “perfidi finiani”.  Il coordinatore regionale Mariano Delogu (che di Artizzu è il padre politico) ha cercato in tutti i modi di far uscire il partito dal vicolo cieco in cui si era ficcato. Ma, complice anche il leggendario savoir fair di Settimo Nizzi (le cui urla funzionano negli stazzi galluresi ma non nelle ovattate salette private dei ristoranti cagliaritani, cuore della politica regionale), il baratro non ha tardato ad aprirsi.

Fantola poi non ha fatto nulla. Forse ha creduto troppo nelle doti di Oppi, sicuramente ad Artizzu non ha promesso niente. Ma adesso per lui la gara si fa in salita: perché il finiano ha già fatto sapere che al ballottaggio non è disponibile ad alcun apparentamento.

Ora Artizzu renderà frizzante questa campagna elettorale finora abbastanza moscia, contrassegnata dall’angoscia dei partiti che ancora penano per completare le liste. Artizzu proverà ad intercettare i voti del centrodestra scontento della candidatura di Fantola e giocherà a fare il Piergiorgio Massidda di turno.

Ricordate le scorse Provinciali? Il senatore del Pdl in campo contro il candidato di Berlusconi (l’assessore comunale Giuseppe Farris), regalò il ballottaggio (complice anche un’affluenza ai minimi termini) al candidato del centrosinistra Graziano Milia. E al secondo turno Milia recuperò lo svantaggio e vinse.

Il centrodestra sta facendo di tutto per perdere le Comunali cagliaritane. E per il centrosinistra e il suo giovane candidato  si presenta un’occasione storica, irripetibile. Riusciranno ad approfittarne?

Annunci