Comunali a Cagliari: il Corriere della Sera e Linkiesta.it parlano di noi! E concordano: “Due candidati anomali per una città in crisi”

Posted on 9 maggio 2011

12


A pochi giorni dalle elezioni comunali a Cagliari, la grande stampa nazionale scopre la città e fa il punto sulla competizione che designerà il successore di Emilio Floris. Oggi il Corriere della Sera pubblica un articolo di dal titolo: “Cagliari, due “irregolari” per rilanciare una città in crisi”.

Dopo l’ubriacante prosa di Alberto Statera su Repubblica (che, quando parla della nostra isola, conosce solo lo schema interpretativo “Renato Soru contro il resto del mondo”) il pezzo di Marco Imarisio analizza punti di forza e di debolezza di Massimo Fantola e Massimo Zedda e ci riporta a più concrete argomentazioni:

“Oggi Cagliari è così, uno strano impasto di cose fatte e altre lasciate per aria o concluse alla meno peggio. La città delle incompiute, vista da sinistra, oppure la citta in trasformazione, secondo un centrodestra chiamato a conservare una delle sue roccheforti, governata dal lontano 1992”.

Anche il sito Linkiesta.it si occupa di Cagliari. Nel pezzo “A Cagliari il Pdl ha un candidato che non piace al Cav.” Gianni De Gomera dà un po’ troppo credito alla presunta “differenza” dei Riformatori dal Pdl e attribuisce al sindaco Floris lo slogan (mischino, lo avranno informato male) “Cagliari, città di bellezza”. Il quadro è però assolutamente oggettivo:

“Chi vince? «Il meno peggio», secondo la vulgata kalaritana. Il quadro, per chi conosce la politica di questa città, è chiaro. Le undici liste che sostengono Fantola (Pdl, Udc, Riformatori, Centro giovani su tutte) sono fortissime, infarcite di candidati acchiappa-preferenze, mentre quelle dell’attuale opposizione sono state definite «debolissime»”.

Buona lettura.

Annunci