Ci scrive Donatella: “In un centro convenzionato di Quartu, analisi solo per trenta esenti al giorno, e in tanti siamo rimasti per strada! E’ normale?”

Posted on 8 settembre 2011

13


Oggi vi propongo questa lettera di Donatella. Leggete cosa le è capitato. C’è qualche esperto che ci può dire se quanto successo è normale oppure no?

***

Ciao Vito,
non so se l’argomento che sto per porre alla tua attenzione sia all’altezza del tuo blog (o del giornale su cui scrivi), ma io sono rimasta alquanto allibita.

Ieri mattina in un centro convenzionato ASL (la Clinica Sant’Elena a Quartu) mi sono vista chiudere la porta in
faccia in quanto richiedevo una prestazione (delle analisi) esente da ticket!!! In sostanza, hanno stabilito un limite di massimo 30 esenti al giorno, non uno di più… ma è regolare? Vecchiette, disabili, disoccupati: tutti per strada. La sanità, per quanto convenzionata, può essere discriminatoria?

Grazie, saluti
Donatella

 

Annunci
Posted in: Cagliari, Sardegna