Una modesta ma demagogica proposta per combattere l’evasione fiscale in Sardegna. Perché in appena 290 dichiarano più di 300 mila euro all’anno!

Posted on 13 settembre 2011

24


Attenzione: questo articolo contiene un alto tasso di demagogia. Se ne sconsiglia la lettura alle categorie a rischio.

***

I numeri dicono più di tante parole. Ad esempio: a leggere i giornali di oggi, scopriamo che sono solo 290 i sardi che dichiarano al fisco più di 300 mila euro all’anno. Appena 290: lo 0,98 per cento dei contribuenti.

Ora, io non so quali siano i metodi investigativi che, chi di dovere, ha a disposizione per scovare gli evasori fiscali. Ma mi rendo conto che qui non si tratta di cercare un ago nel pagliaio, anzi. Gli evasori si potrebbero trovare a mucchi, a mazzi. Come buttare una rete in una peschiera che qualcosa si tira su in ogni caso.

Fossi io un giorno a capo delle squadre antievasione, inizierei a controllare tutti i medici, gli avvocati, gli ingegneri, i farmacisti, gli imprenditori più in vista, i gioiellieri, i notai, i commercialisti. Così a casaccio: ‘ndo cojo, cojo.

Come dite che non si può fare? Ah? Non si VUOL fare! Ah, scusate… Però era una bella idea, vero?

Che vergogna, che squallore questa nostra classe dirigente fatta di ladri.

Fine della tirata demagogica, vado a dormire. Buonanotte.

 

Advertisements
Posted in: Politica