Cagliari solidale: c’è da aiutare Islam, un un venditore di rose finito all’ospedale per colpa di un ubriaco. Ci mobilitamo?

Posted on 4 gennaio 2012

50


Ricevo e pubblico. C’è poco da commentare, solo da aiutare. Ajò, fate girare questo appello se potete (già lo so che siete su Facebook). E mano alla buciacca, tanalle, che non siamo mica leghisti (quelli che minacciano fuoco e fiamme perché il Governo Monti pensa di abolire la tassa sul permesso di soggiorno: pezzenti). Le offerte verranno raccolte in piazza San Cosimo venerdì 6 gennaio dalle 9.30 alle 13, nel banchetto dell’Anpi che verrà allestito nell’abito dell’iniziativa “La Piazza della Solidarietà”.

***

Ieri notte a mezzanotte e mezza circa, in piazza Savoia a Cagliari, Islam Animur, un venditore di rose del Bangladesh, è stato brutalmente aggredito senza motivo da un ubriaco. Dopo avergli gettato a terra tutto il mazzo di rose, rovinandole, gli ha rotto la gamba all’altezza dell’articolazione del ginocchio, sferrandogli un calcio con l’intenzione di fratturarlo.

Soccorso dal 118, il venditore è stato ricoverato presso l’Ospedale Marino (al terzo piano) in attesa di subire un delicato intervento chirurgico.

Poiché non potrà vendere rose per diverso tempo, ho pensato di organizzare una raccolta fondi per aiutarlo a sopravvivere e a mantenere la famiglia durante i mesi di inattività. Sarà sufficiente che ognuno di voi chieda qualche euro alla rete dei propri amici.

Un gesto semplice, rapido e di sicuro utilissimo. Se sei interessato, organizzato e dacci una mano.

Salvatore Bandinu
Associazione “Il raglio”
338-8626809

Annunci
Posted in: Cagliari, Sardegna