Cappellacci impallina De Benedetti! La Regione dice no a Sorgenia: bocciata la centrale solare a Macchiareddu. Addio a investimenti per 250 milioni di euro!

Posted on 5 gennaio 2012

32


Ora è ufficiale: la Regione ha bocciato definitivamente per motivi di incompatibilità ambientale il progetto presentato dalla società Sorgenia per la realizzazione a Macchiareddu di un gigantesco impianto solare termodinamico. La delibera che blocca senza appello la realizzazione dell’opera è stata approvata dalla giunta Cappellacci lo scorso 23 dicembre ed ora è consultabile sul sito della Regione Sardegna a questo indirizzo:

http://www.regione.sardegna.it/documenti/1_274_20120105095536.pdf

Detta così, mi rendo conto di non avervi eccitato. Ma se vi dico che l’investimento previsto era di 250 milioni di euro (sì, avete capito bene: 250 più sei zeri) e che Sorgenia è di proprietà l’imprenditore Carlo De Benedetti (l’editore di Repubblica e de L’Espresso), allora le cose cambiano.

Ma che cos’è il solare termodinamico? Questo articolo lo spiega bene:
http://www.terranews.it/news/2009/07/sole-specchi-energia-il-termodinamico-cresce

E se vi dicessi che da sempre il Pdl è contro il solare termodinamico? Leggetevi questa analisi:
http://ladridimarmellate.blogspot.com/2009/07/insolazione-gasparri.html

E se pure vi dicessi che in tempi non sospetti qualcuno aveva messo in collegamento il no di Cappellacci alla necessità di favori re invece la cricca di Verdini? Scriveva Giorgio Melis il 9 giugno 2010 nel suo articolo dal titolo Ugo, i’ vorrei che tu, Flavio e Denis: bella cricca. Cappellacci non scappi, parli:

C’è una grossa notizia che pare non interessare nessuno, almeno in Sardegna. La rilancia solo “Libero” con un titolo che collega la vicenda all’affaire principale: “I progetti di Verdini rovinavano gli affari di De Benedetti”. Ovvero, la centrale solare nel Casip di Macchiareddu – sembrerebbe di capire – era d’intralcio: comunque è stata stoppata. Tranne un criptico cenno, l’informazione sarda se n’è disinteressata del tutto. Benché se ne sia accennato nella conferenza stampa del Casip (Emanuele Sanna e Oscar Serci) sull’inchiesta giudiziaria per possibili infiltrazioni mafiose nel famigerato ex Casic. Ci sarà qualcuno che in Consiglio regionale chiederà spiegazioni appaganti a Cappellacci anche su questo punto grandemente significativo, forse riconducibile – secondo “Libero – a un’unica connection dell’oscura partita sull’energia?

E’ vero anche che quando il progetto partì, c’è chi sosteneva che Soru voleva fare una favore a De Benedetti.

Insomma, questa è la notizia. Ora a voi i commenti.

Advertisements