Inseguito dal fisco, Soru vende la sua villa di Villasimius. “Magnifica proprietà di 450 mq, 42 ettari di terreno, eliporto e spiaggia privata”. Il prezzo? 24 milioni di euro

Posted on 25 gennaio 2012

53


Un annuncio come ce ne sono tanti, in un sito (casa.it) tra i più conosciuti. Solo che questa non è una casa qualunque: questa è nientemeno che la villa di Renato Soru a Villasimius. E il concetto di villa applicato alla proprietà in questione è, oggettivamente, riduttivo: 450 metri quadri divisi in due livelli, con 42 ettari di terreno con vigneti, ulivi e giardini, 200 metri di spiaggia privata ed un eliporto. Più che una villa, un’opera d’arte firmata dall’architetto Antonio Citterio.

Ora Soru cerca di venderla, e il motivo non è difficile da immaginare. Pochi giorni fa l’Agenzia delle Entrate gli ha notificato una richiesta da otto milioni di euro, che il fondatore di Tiscali avrebbe evaso al fisco. Bisogna fare cassa, e anche in fretta. Il prezzo? “Trattativa riservata”, condotta dall’agenzia di Roma della Sotheby’s International Realty. In realtà (come ci segnala un lettore, Marcello Mascia, che ringrazio) sul sito della società inglese il prezzo c’è, eccome: 24 milioni di euro.

Riconoscere la villa è stato facile. Tempo fa il deputato del Pdl Mauro Pili cercò di imbastire una polemicuccia di bassa lega contro l’allora presidente della Regione e le foto della casa in riva al mare divennero familiari a tutti i sardi. E nell’annuncio (come in ogni annuncio immobiliare che si rispetti) non mancano numerose immagini della casa ora in cerca di un nuovo acquirente.

Di sicuro non è un periodo facile per Soru. Tiscali continua ad essere in crisi, l’accusa di essere un evasore fiscale peserà fortemente sul suo futuro politico. La verità è che Soru è un mistero.

Chi è realmente l’uomo di Sanluri? Un politico fuori dal comune? Un industriale in crisi? Un visionario? Un editore senza fortuna? Un evasore fiscale? È difficile dare di lui un giudizio che tenga conto di tutte le sfaccettature della sua personalità, di tutti i suoi successi e di tutte le sue vicissitudini. È difficile, quando si parla di lui, non cadere nella tentazione di assolverlo o condannarlo.

Neanche chi lo conosce (o lo ha conosciuto) può dire di avere elementi di valutazione in più rispetto a chi invece si limita a seguire il suo percorso pubblico. Soru è un enigma. Forse anche per se stesso.

L’uomo che sembrava avere in mano la Sardegna, l’imprenditore di successo planetario, ora è costretto a vendere le sue proprietà per uscire da una situazione oggettivamente difficile. Come una persona qualunque, si deve disfare di ciò che ha più caro.

Nessun giudizio dunque, ma il rispetto che si deve ad una persona in difficoltà, di cui in futuro si occuperanno gli storici. Chissà se almeno loro capiranno chi è veramente.

***

Questa magnifica proprietà è adagiata su una delle splendide spiagge di Villasimius, sulla costa meridionale della Sardegna, a soli 60km da Cagliari. Circondata da 42 ettari di terreno con vigneti, ulivi e giardini in stile Mediterraneo, una spiaggia privata ed un eliporto, la proprietà è unica nel suo genere.
La villa principale è firmata dal celebre Architetto e Designer Antonio Citterio (le cui creazioni fanno parte della collezione permanente del MoMA di New Tork e del Centre Georges Pompidou di Parigi). Lo scopo del progetto era quello di ridurre al minimo la presenza dell’architettura sulla costa, semplificando le forme e i volumi, quasi arrivando a “fondere” la struttura dell’edificio con l’armonia del paesaggio circostante.
La villa principale è costruita su due livelli e misura 450 mq. Al piano terra troviamo un ampia zona living divisa in due aree, entrambe con vista sul mare. Vi sono inoltre una grande cucina, 1 camera da letto e 2 bagni. Al piano superiore si trovano 4 camere da letto, 3 bagni e una terrazza sul mare di 300 mq. Gli interni e le rifiniture sono tutti di altissimo livello e riflettono lo stile inconfondibile e senza tempo del design di Citterio.
La spiaggia privata di sabbia bianca si estende per circa 200mt. e ai due estremi si può accedere alle baie adiacenti di Campus e Campulongu. I 42 ettari di natura sono suddivisi tra vigneti (10 ettari), ulivi (10 ettari) e rigogliosi giardini. Completa la proprietà una dependance di 150 mq. che può essere utilizzata come appartamento per lo staff o guest house.

Annunci
Posted in: Politica, Sardegna