Addio a Giovanni Lilliu, lo scopritore di Barumini e padre della “costante resistenziale sarda”. Un video e un blog per ricordarlo

Posted on 19 febbraio 2012

9


Stamattina si è spento nella sua casa cagliaritana l’archeologo Giovanni Lilliu. Fra poche settimane avrebbe compiuto 98 anni. Lo ricorderemo soprattutto per essere stato lo scopritore della reggia nuragica di Barumini ed un appassionato studioso della civiltà isolana. Per questi meriti, fu nominato Accademico dei Lincei. Ma Lilliu è stato anche un uomo politico molto impegnato nelle istituzioni e nel dibattito pubblico. Dall’unione di queste due passioni (l’archeologia e lapolitica), nacque la tesi della “costante resistenziale sarda” di cui spesso si parla.

La scomparsa di Lilliu segna certamente uno spartiacque nella cultura della nostra isola e non mancheranno da domani le analisi e i ricordi di un uomo che ha veramente segnato la storia della nostra regione.

Di Lilliu mi piace ricordare oggi l’impegno per la lingua sarda e per Tuvixeddu, che lui definì “la montagna sacra dei sardi”. Quando la necropoli era veramente in pericolo (sicuramente molto più di oggi) le sue parole furono un argine insormontabile. Come Antonio Romagnino (un altro intellettuale scomparso recentemente), Lilliu possedeva poi un tratto umano generosissimo, sempre attento al dialogo e alle ragioni degli altri.

La disponibilità con i giovani di Lilliu è stata commovente ed emerge anche dalle parole raccolte in un video che vi propongo, realizzato da Andrea Meloni. Ma sul web trovate tante altre testimonianze dell’amore dello studioso per la cultura sarda.

Nel suo blog (molto vivace), in queste ultime settimane lo studioso Roberto Bolognesi ha analizzato le posizioni di Lilliu, distinguendo in maniera chiara le scoperte archeologiche dalle posizioni politiche e dalla contestatissima tesi della “costante resistenziale sarda”.

Vi segnalo i post di Bolognesi perché entra nel vivo del dibattito senza alcuna reticenza. Analizzare criticamente l’opera di un intellettuale è forse il miglior regalo che gli si possa fare. E Lilliu se lo merita tutto.

Annunci
Posted in: Cultura, Sardegna