Ultim’ora! Nelle prossime ore l’addio di monsignor Mani, il nuovo arcivescovo di Cagliari sarà monsignor Arrigo Miglio!

Posted on 24 febbraio 2012

27


Le notizie corrono, si inseguono. Allora perché non darle? Già ieri l’Unione Sarda aveva dato per imminente l’addio di monsignor Mani dalla carica di Arcivescovo di Cagliari, notando che il suo segretario era stato nominato improvvisamente parroco. Ora da fonti ben informate mi giungono queste informazioni, che vi giro immediatamente. Il ritorno in Sardegna di monsignor Miglio sarebbe una risposta importantissima della Chiesa alla crisi che l’isola sta vivndo. Da vescovo di Iglesias nei primi anni ’90, Miglio si distinse a fianco dei minatori in lotta. E ad Ivrea ha preso il posto di mons. Bettazzi. Forse la Chiesa cagliaritana è vicina veramente ad una svolta.

P.S.
La notizia dell’arrivo di Miglio è ufficiale. Il vescovo arriverà in città il prossimo 25 aprile. La Festa della Liberazione. 

***

Le notizie giunte nel pomeriggio, da doppia fonte autorevolissima (ma comunque mai certa matematicamente) è che domani (sabato 25 febbraio, ndr) sarà data la notizia del ricambio nella diocesi. Verrebbe Arrigo Miglio, già vescovo di Iglesias dal 1992 (dopo mons. Giovanni Cogoni) al 1999 (quando arrivò mons. Tarcisio Pillolla) ed egli fu trasferito nella sua diocesi d’origine, Ivrea, al posto di mons. Luigi Bettazzi del quale – prima della promozione vescovile alla sede di Iglesias – era stato vicario generale.

Miglio fu per tutti gli anni della sua permanenza sarda fra i padri del Concilio Plenario Sardo. E’ da credere che rientrando in Sardegna voglia recuperare quello spirito di collaborazione interdiocesana che fu il leit motiv della esperienza conciliare che invece mons. Mani ha rifiutato in blocco – nonostante fosse diventato presidente della CES!!!, nel silenzio impaurito di tutti gli altri vescovi, compresi quelli che, come Atzei, Piseddu, Meloni e Sanguinetti, firmarono undici anni fa gli atti finali.

In quanto delegato della Conferenza Episcopale Sarda per il seminario regionale (negli anni di rettorato di mons. Efisio Spettu) Miglio fu un forte sostenitore della istituzione formativa “tutta sarda”, anch’essa colpita al cuore da mons. Mani che non ha consentito che nessuno studente della diocesi di Cagliari, neppure del primo anno del quinquennio, fosse iscritto (e infatti li ha tutti assegnati alle facoltà unviersitarie e ai seminari della capitale).

Si spera in Miglio quale positivo “restauratore” delal centralità del seminario regionale e della facoltà Teologica di Cagliari, nonché della pastoralità condivisa  all’interno della regione ecclesiastica della Sardegna, che significa uno stretto raccordo operativo fra le diocesi.

Advertisements
Posted in: Cagliari, Sardegna