L’incredibile dialogo in un ambulatorio di Pirri: “Dottore mi aiuti! Sono di sinistra e il governo Monti inizia a piacermi! È grave?”

Posted on 13 marzo 2012

32


Stamattina, in un ambulatorio di Pirri. Vi prego di credermi, è andata veramente così.

***

Paziente – (entrando nello studio del medico) Dottore dottore, sto male!

Dottore – Cosa c’è? Si calmi, si calmi!

P – Sto male, lei mi deve aiutare!

D – Stia calmo, si sieda.

P – Non ce la faccio, ho paura…

D – Si calmi, ecco si sieda… Mi dica, cosa c’è?

P – Non lo so dottore… ho paura.

D – Mi dica, si rilassi. Vuole un bicchiere d’acqua?

P – Grazie. (beve)

D – Va meglio?

P – (scoppia a piangere) Dottore…

D – Mi dica…

P – Il governo Monti…

D – Cosa?

P – Il governo Monti…

D – Sì…

P – Inizia a piacermi… E’ una cosa grave?

D – Ehhh, tutto qui! Ma stia tranquillo! Il governo Monti piace a tutti gli italiani!

P – No dottore, guardi che è una cosa seria..

D – Ma via!

P – Perché io dottore… Io sono di sinistra!

D – Come lei è di sinistra??

P – (disperato) Sì!

D – Lei è di sinistra e le piace il governo Monti?

P – Noo! Non ho detto che “mi piace”, ho detto che “inizia a piacermi”.

D – Guardi questi sintomi non vanno sottovalutati! No, nononononono, no! Ha fatto bene a venire subito! Sì sì! Ha fatto bene!

P – Dottore mi aiuti, la prego!

D – Si calmi che adesso risolviamo tutto! Allora, quand’è che è successo la prima volta?

P – Qualche giorno fa, quando Alfano ha detto che la sinistra vuole il matrimonio gay.

D – Pittica sa cazzara. Ha ragione, la capisco. Però cosa vuole che sia? Sono battute da campagna elettorale. Poi?

P – E poi cosa? Ma si rende conto? Se questi tornano al governo anche senza Berlusconi ci toccherà sorbirci le solite coglionate! Non sono cambiati, non cambieranno! Io ho paura, dottore! Ho pauraaaa!

D – Stia calmo, ora! (urlando) Stia calmo!

P – E il caso Dell’Utri? Mica è stato assolto! Nooooo! La Cassazione ha solo detto che il processo di appello va rifatto. E invece loro hanno ripreso ad attaccare la magistratura!

D – Guardi, la capisco. È un momento difficile, ma io adesso le prescrivo queste medicine (inizia a scrivere)… Lei mi guarda il Tg3 ogni giorno. Anche di sera, non solo all’ora di pranzo… Poi mi segue il Post Viola…

P – Aspetti dottore, aspetti! Il peggio deve ancora venire!

D – Come “il peggio deve ancora venire”?

P – Sì, perché la crisi è esplosa dopo.

D – E cioè?

P – Ma lei l’ha vista la Costamagna con la Carfagna? E secondo lei chi l’ha fatta la figura di merda? Ma questa è l’informazione libera di cui l’Italia ha bisogno? (inizia ad agitarsi) Questi sono i nostri giornalisti di sinistra? No, me lo dica lei se questa è l’informazione del post Berlusconi!

D – Ora però non faccia così, non si agiti…

P – E poi ieri. Ieriiiiii!

D – Ieri cosa?

P – Ieri al Teatro Smeraldo di Milano, la serata di Libertà e Giustizia! Ma chi cazzo sono questi qua? De Benedetti! Si rende conto De Benedetti, l’editore di Repubblica e del Gruppo Espresso che dice che Bersani è inadeguato! Che dice che i partiti si devono riformare? Luiii! Parla lui! Ma cosa vogliono? Cosa pontificano?

D – Signorina, signorina! Presto!

P – E poi c’era anche Saviano! C’era anche la Di Gregorioooooo! Ma andatevene affanculo tutti! Io voglio Monti! Monti per sempre!! Ma che cazzo elezioni nel 2013! Ma chi lo deve decidere il mio futuro, De Benedetti? Io non lo voglio De Benedetti, io non la voglio la Conchita De Gregorio! Ma dove vogliamo andare con questa gente qui?

D – Signorina, ha fatto il numero?

P – (inizia a cantare) Mario Monti / resta non coi / non te ne andar/ la notte mai più scenderà!

A questo punto sono arrivati degli infermieri che hanno immobilizzato il paziente e lo hanno caricato in ambulanza. Certo che ce n’è di gente strana a Pirri!

 

Annunci
Posted in: Politica