SCOOP! Travolta dalle polemiche, la Tirrenia rinuncia al Cagliari! Ecco le maglie con il nuovo sponsor scelto da Cellino! E come se non bastasse, quattro spunti di riflessione

Posted on 24 agosto 2012

39


La decisione era nell’aria già da ieri, perché troppe sono state fin da subito le polemiche. La Tirrenia e il Cagliari Calcio hanno così deciso consensualmente di stracciare il contratto di sponsorizzazione che legava la compagnia di navigazione alla società rossoblù. Il presidente Massimo Cellino però non si è perso d’animo e ha subito trovato un’altra società che legherà il suo marchio a quello della squadra più amata dai sardi. Un nome di grande impatto, un marchio caro a tutti i sardi. Perché il Cagliari è la squadra di tutti i sardi. Il mio amico Banana (e nel suo sito Intanto in viale Trento è raccontata tutta la storia di questa nuova clamorosa novità) ha scovato in anteprima l’immagine della nuova maglia: eccola.

Da una facezia all’altra.

1 – La scelta di Cellino è ineccepibile. Certo, avrebbe dovuto avere un po’ più di riguardo per la Regione, che è un munifico sponsor del Cagliari e che da tempo ha iniziato una battaglia legale e politica contro la Tirrenia. Per questo chi esce male da questa storia è Cappellacci, che a Cellino ha fatto sempre ponti d’oro.

2 – I toni di questa polemica sono insopportabili. C’è un razzismo di fondo di una parte dei sardi e dei cagliaritani in particolare contro i napoletani che è intollerabile.

3 – Al momento, lo stadio di Is Arenas non ha il via libera della Commissione provinciale di vigilanza. L’organismo si sarebbe dovuto riunire oggi, ma l’incontro è stato rinviato a martedì prossimo. Quindi, al momento, lo stadio è aperto solamente a cinquemila spettatori. Questi sono i fatti.

4 – Sulla vicenda il bello deve ancora arrivare. Perché Cellino (che nell’operazione Is Arenas ha speso più di quanto avesse preventivato e adesso immagina di stabilirsi a Quartu per sempre) ha le idee molto chiare. E basta leggere l’Unione Sarda di oggi per capirlo: “Tra gli spalti in costruzione si progetta: dove si faranno locali, ristoranti, negozi? Semplice, dietro i parcheggi, lato parco c’è un sacco di spazio. Chiacchiere per il momento”. Chiacchiere. Intanto però segnatevi questa frase: “Lato parco c’è un sacco di spazio”. Lato parco di Molentargius, ovviamente.

E comunque, anche se Adorella non vuole, oggi vado a rinnovare l’abbonamento. Ora e sempre, forza Cagliari!

Annunci