Al Teatro Lirico è subito guerra! Zedda impone Marcella Crivellenti ma il Pd non ci sta: “E’ una scelta inadeguata”!

Posted on 1 ottobre 2012

102


Marcella Crivellenti (40 anni, organizzatrice teatrale) è il nuovo Sovrintendente del Teatro Lirico di Cagliari. Neanche il tempo di ufficializzare la nomina che nelle redazioni arriva un comunicato di Davide Carta, capogruppo del Pd in Consiglio comunale, che boccia senza appello la scelta imposta dal sindaco, Massimo Zedda.

“Il gruppo del PD nel Comune di Cagliari prende atto della nomina di Marcella Crivellenti a nuovo Sovrintendente del Teatro Lirico. Non siamo convinti del profilo prescelto per un ruolo così importante e delicato. Ci auguriamo che la nuova sovrintendente voglia realizzare quel progetto di rilancio che come PD abbiamo proposto nei mesi passati”. (il comunicato completo lo trovate alla fine del post)

Il primo partito della coalizione che governa la città prende dunque nettamente le distanze da questa nomina, giunta alla fine di una travagliatissima seduta del cda del Lirico. Il nome della Crivellenti era già trapelato nei giorni scorsi, ma sembrava essere tramontato dopo che le Rsu del Teatro, con un comunicato stampa, avevano sollecitato una nomina capace di rispettare

“le specifiche indicate nel nostro statuto e ribadite dalla Legge Bondi : “il Sovrintendente deve essere scelto tra persone dotate di specifica e comprovata esperienza nel settore dell’organizzazione musicale e della gestione di enti consimili” (Art. 9.2), mettendo da parte logiche di spartizione politica, personalismi e tutto ciò che non coincida con criteri meritocratici per la scelta”.

“Criteri meritocratici per la scelta”? E chi lo ha mai visto il curriculum presentato dalla Crivellenti? Lo ha mandato stasera ai giornalisti l’ufficio del sindaco (e lo trovate in coda a questo post). Ma quello di tutti gli altri candidati? La lista degli aspiranti sovrintendenti in realtà non è mai stata resa nota, nonostante quella tanto sbandierata trasparenza che da subito era stata preannunciata per una nomina come questa.

La seduta di stasera è stata particolarmente burrascosa. Zedda ha da subito mostrato di avere le idee chiare ma inizialmente non è riuscito a piegare le resistenze dei componenti del Cda. Gualtiero Cualbu (rappresentante della Regione) e Antonello Arru (nominato dal cda) sembravano puntare sul ritorno di  Mauro Meli; Oscar Serci e Maurizio Porcelli (rappresentanti del Ministero), Felicetto Contu (in quota Regione) erano invece propensi all’astensione. Con Zedda c’era solo il rappresentante del Comune, Cristiano Cincotti.

Per Zedda però l’unico nome possibile era quello della Crivellenti, e lo ha imposto al Consiglio fino quasi a minacciare di far saltare tutto (con conseguente commissariamento del Teatro). A questo punto, ci sarebbe stato il colpo di scena: Felicetto Contu avrebbe proposto al resto del Cda di votare una “fiducia incondizionata al presidente”, chiamato dunque a scegliere (lui e solo lui) il nuovo Soprintendente. E così è stato. Zedda, forte di questo voto, si poi è recato ad un incontro con i sindacati, abbastanza contrariati per la designazione della Crivellenti. Domani i lavoratori si riuniranno in assemblea.

Insieme al Pd, anche l’Italia dei Valori, con il capogruppo Giovanni Dore, manifesta la sua perplessità su questa nomina e dice “Siamo un po’ sorpresi”. Ma è soprattutto il partito di Silvio Lai ad uscire con le ossa rotte. E dire che il Pd un candidato su cui alcuni consiglieri del cda erano disposti a convergere ce l’aveva anche: l’assessore provinciale alla Cultura, Francesco Siciliano. Ma Zedda pensava evidentemente ad un altro tipo di nomina.

La scelta della Crivellenti rischia di scavare un solco tra il sindaco e il primo partito che lo sostiene in consiglio comunale. Già lo scorso 3 giugno, con un documento dal titolo Una nuova governance per il Teatro Lirico, il Pd aveva sollecitato al sindaco alcune scelte rapide e azioni decisive”: tutte ignorate.

Tra queste anche “l’attivazione immediata di una manifestazione di interesse internazionale per la ricerca di un nuovo Sovrintendente per il Teatro Lirico, provando ad uscire dal circuito ormai stranoto dei sovrintendenti che circolano per i teatri italiani”, e “l’istituzione di una commissione tecnica, con esperti di livello nazionale e locale, per la valutazione delle candidature a sovrintendente”.

Come si sia arrivati alla nomina della Crivellenti invece non lo sapremo mai: tutto straordinariamente riservato. Già si favoleggia di un appoggio dato da Gianni Letta alla sua scelta, così come di influenti appoggi romani, unite ad una stima che il sindaco (già dal mese di giugno) avrebbe manifestato all’organizzatrice teatrale. Di lei si sa poco: questo è il sito della sua organizzazione, Bam Teatro. Così come già si parla del nuovo possibile direttore artistico: in cambio dell’appoggio alla Crivellenti, Antonello Arru avrebbe chiesto un ritorno a Cagliari di Massimo Biscardi.

In ogni caso, i nomi e i curricula degli aspiranti soprintententi probabilmente non li sapremo mai. Sempre che poi la Crivellenti la sua candidatura l’abbia veramente inviata entro lo scorso 22 giugno negli uffici di via Sant’Alenixedda… Ma questo cosa cambierebbe? Nulla. Lo diceva anche l’Unione di ieri: “In ogni caso il presidente (cioè Zedda, ndr) si è riservato la possibilità di nominare anche una personalità che, pur non avendo ripsosto alla manifestazione di interesse, abbia le qualità e l’esperienza necessarie a traghettare il Teatro fuori dal pantano in cui versa da tempo”.

Zedda ha deciso. E basta.

***

MARCELLA CRIVELLENTI – Curriculum Vitae

Nata a Bari, residente a Cagliari, 40 anni

PRINCIPALI ESPERIENZE PROFESSIONALI

Direttore di produzione

Direttore organizzativo

Consulente senior in direzione artistica

Responsabile relazioni esterne

Oltre 15 anni di esperienza nei settori teatro, cinema, musica, editoria nella produzione, nella gestione operativa e delle risorse umane in ambito artistico. Collaborazioni e contatti con artisti di primo piano a livello internazionale in tutti gli ambiti

dello spettacolo. Ideazione, sviluppo e realizzazione di progetti all’avanguardia, nel rispetto delle esigenze

e dei vincoli dei committenti. 

Sintesi competenze professionali:

Selezione e cura di progetti artistici, a livello nazionale e internazionale

Direzione della produzione teatrale

Attitudine alle relazioni con stakeholders e finanziatori

Profonda conoscenza delle dinamiche di Marketing nel settore del teatro

Gestione delle risorse umane

Spiccata capacità di ottimizzazione delle risorse finanziarie

Eccellente problem solving

Istruzione e formazione

Master di specializzazione in management artistico musicale presso CEIDA-Scuola Superiore di Amministrazione pubblica, Roma

Corso di marketing e comunicazione condotto dal Prof. Ernesto Sabbadin, Università Bocconi, presso il Teatro di Roma

Laboratorio Nazionale di Giornalismo in collaborazione con Telemontecarlo – Roma

Studi di giurisprudenza, Università di Bari

ESPERIENZE PROFESSIONALI IN CORSO

Teatro

da giugno 2010

consulente organizzativo e di gestione settore produzione Teatro Stabile della Sardegna, stagione 2010-11;

da marzo 2007

direttore artistico di BAM teatro, produzione indipendente specializzata nella messe in scena di testi inediti di autori contemporanei, principalmente italiani, tra cui: Novantadue, Falcone e Borsellino 20 anni dopo di Claudio Fava (XXXVII Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano), Un mondo perfetto di Sergio Pierattini, (49° premio Riccione, Giuria Bignami Quondamatteo); La Repubblica di Salotto di e con I virtuosi di San Martino; Lavori in corso di Claudio Fava; L’istruttoria: atti del processo in morte di Giuseppe Fava di Claudio Fava; Noccioline di Fausto Paravidino, regia Valerio Binasco; Poetry atelier itinerante di poesia e performance con John Giorno e Lawrence Ferlinghetti; Disordine morale: trilogia sul rapporto tra violenza e menzogna tra i giovani (autori Massimo Carlotto, Letizia Russo, Michele Santeramo); Thom Pain di Will Eno, con Elio Germano; Lady Grey con Isabella Ragonese (finalista Premio Ubu 2011 migliore attrice under 30); Nel mare ci sono i coccodrilli di Fabio Geda con Paolo Briguglia (coproduzione con Palermo Teatro Festival)

Cinema da settembre 2010

consulente artistico Nuvola Film produzioni, Roma

PRECEDENTI ESPERIENZE PROFESSIONALI

Teatro

da settembre 2008 a luglio 2010

Ufficio di Sovrintendenza (Maestro Maurizio Pietrantonio) con, funzione di assistenza e responsabilità alla gestione di promozione e biglietteria, coordinamento dei sistemi di vendita, Fondazione Teatro Lirico di Cagliari.

2008-10

coordinatore organizzativo e consulente di gestione del progetto Profeta in patria sua”, Teatri Abitati Regione Puglia per Teatro delle Formiche, direzione Gian Piero Borgia;

2004-2007

responsabile organizzativa per Italia e l’estero presso il Teatro Ambra Jovinelli Roma/Ambra Fandango/Angeli Custodi Management per le produzioni:

 – Concha Bonita di Alfredo Arias e René de Checcatty, musica e direzione di Nicola Piovani con Catherine Ringer (coproduzione con Thèatre National de Chaillot, Paris-Compagnia della Luna- Premio Gli olimpici del teatro per la migliore commedia musicale 2005),

– Il signor Novecento di Vincenzo Cerami, musica e direzione di Nicola Piovani con Lello Arena;

– Concerto fotogramma– musiche e direzione di Nicola Piovani

– Concerto in quintetto- musiche e direzione di Nicola Piovani

– Epta, suite strumentale per sette elementi testi di Piergiorgio Odifreddi musiche e direzione di Nicola Piovani

– L’isola della luce di Vincenzo Cerami-musiche e direzione di Nicola Piovani con Noa, Gil Dor, Omero Antonutti, Orchestra Nazionale di Atene (Teatro di Delo, commissione Ministero della Cultura della Grecia- Unesco)

– La pietà di Vincenzo Cerami-musiche e direzione di Nicola Piovani Orchestra Ara Coeli

– Lettere al metronomo di e con Vincenzo Cerami

-Ecclesiaste (traduzione di Guido Ceronetti) con Vincenzo Cerami, musiche di Aidan Zammit

– Le mille e una notte traduzione e lettura di Vincenzo Cerami

– Made in Italy di Vincenzo Cerami (commissione Festivaletterature, Mantova)

– Migliore di Mattia Torre con Valerio Mastandrea

– In mezzo al mare di Mattia Torre con Valerio Aprea

Agostino di Massimiliano Bruno con Rolando Ravello

– Banda.25 di e con Banda Osiris

– Primo piano di e con Stefano Bollani e Banda Osiris

– Guarda che luna! omaggio a Fred Buscaglione con Enrico Rava, Stefano Bollani e Banda Osiris

– Non raccontateci favole di Andrea Zalone con Caterina Guzzanti e Paola Minaccioni

– Reperto RAIOT di e con Sabina Guzzanti, regia di Giorgio Gallione

– Romana con Tosca, regia di Massimo Venturiello

– Controtempo di Christian Simeon, regia di Gabriele Vacis con Francesca Reggiani e Beatrice Sckiros

– Sceneggiature: letture e musiche dei capolavori del cinema italiano (con Chiara Muti, Elio Germano, Valerio Mastandrea, Paola Cortellesi, Corrado Guzzanti, Paolo Rossi…)

– Jovinelli Varietà di Nicola Fano, Ivan Cotroneo e Serena Dandinimusiche di Danilo Rea regia Armando Pugliese

– Me vojo sarvà di e con Eleonora Danco

– Prossime aperture di e con Andrea Rivera (Premio Giorgio Gaber)

– BRA live di Serena Dandini, con Neri Marcoré, Marco Marzocca, Paola Minaccioni, Federica Cifola, Scontrino alla cassa e giovani attori e autori della Fattoria dei comici

– Ti ho amato per la tua voce – Omaggio ad Oum Kholthoum di Selim Nassib con Elisabetta Pozzi (in collaborazione con

l’Ambasciata di Egitto)

2005

produzione esecutiva per “Lunga la strada” omaggio ad Alexander

Vertinsky di Paolo Nori, regia Gigi Dall’Aglio con Mauro Gioia e

Donatella Finocchiaro per Teatro Mercadante di Napoli / Festival

Carosone/Ambasciata di Romania

produzione esecutiva per “Caligola night live” di Claudio Gioè per

Reading Theatre-Asti Teatro

2004

avviamento ufficio produzione e organizzazione Teatro Trianon

Napoli e per le produzioni:

– Eden Teatro di Raffaele Viviani, regia Roberto de Simone;

– Na’ sceneggiata di Nicola Fano regia di Antonio Calenda;

– La cantata dei Pastori di Andrea Perrucci con Peppe Barra

(tournèe europea con partenza dal Piccolo Teatro di

Milano/Progetto Mediterraneo- Premio Gli olimpici del teatro per la

migliore commedia musicale 2004).

2001-2004

coordinatore esecutivo e assistente del Direttore Artistico, Giorgio

Albertazzi, Teatro di Roma per tutte le attività del teatro, tra cui:

collaborazione alle attività UTE (Union des Théatres de l’Europe);

ideazione, produzione e organizzazione di Ta’ziye regia di Abbas

Kiarostami;

ideazione e organizzazione de “I lunedì del teatro” (autori che

leggono altri autori) con la partecipazione tra gli altri di Alberto

Arbasino, Dario Fo, Aldo Nove, Paolo Nori, Tiziano Scarpa, Marcello

Fois, Raffaele La Capria, Grazia Verasani, Nicolo’ Ammanniti,

Alessandro Baricco, Edoardo Albinati.

1998-2004

Assistente e collaboratore artistico di Giorgio Albertazzi.

Cinema e

televisione

2001-2004

responsabile relazioni pubbliche con il Ministero dei Beni Culturali ed

Eurimages per Marco Muller e Downtown Pictures productions;

2004

Collaborazione al progetto “Il Teatro in televisione”, con Dario Fo e

Giorgio Albertazzi per Rai Palcoscenico.

Musica 2007

Organizzazione tournèe europea di Fiorella Mannoia (produzione

Angeli Custodi- Friends&Partners group);

2007-2009

label manager per BraveArt Records (distribuzione Sony BMG) tra gli

altri per Microtones e Megatones (Maurizio Giammarco, Dave Fuze

Fiuczynsky) Audioslang (Fabio Zeppetella, Enrico Rava, Aldo

Romano, Tom Harrell) Alice (Umberto Fiorentino, Dario Deidda,

Ramberto Ciammarughi);

2003-2007

label manager e booking per Auand Records, etichetta produttrice

tra gli altri di Francesco Bearzatti (Django d’Or 2003), Aldo Romano,

Enrico Rava, Emanuel Bex, Paolo Angeli, Antonello Salis, Gianluca

Petrella (miglior musicista emergente Down Beat 2006 e 2007)

executive manager vari progetti speciali (Uri Caine-Paolo Fresu-

Giorgio Albertazzi; Michele Placido e il coro Tenores di Santulussurgiu;

Alessandro Haber-Francesco Bearzatti; Daniele di Bonaventura-

Omero Antonutti)

Editoria 2000-2004

Collaborazione eventi, minimum fax edizioni, Roma;

2002

organizzazione reading ed eventi, Edizioni Fernandel, Ravenna.

Executive management 2004 – 2008

Executive manager per Angeli Custodi Management (management

artistico e musicale) tra gli altri per Serena Dandini, Sabina Guzzanti,

Corrado Guzzanti, Caterina Guzzanti, Fiorella Mannoia, Marco

Marzocca, Nicola Piovani, Francesca Reggiani, Tosca

1999 – 2004

executive management per Giorgio Albertazzi;

1997

dipendente Agenzia Moviement, Roma.

Consulenza

artistica e

organizzativa

Festival delle Lettere, Milano;

I dialoghi di Trani; Trani

Festival Internazionale Crucifixus, Brescia;

Festival Taormina Arte edizione 2003 (sezione teatro);

Palermo di Scena 2001

Coordinamento

generale

nell’ambito della

formazione

Potenza Comic Lab, prima accademia della comicità – direzione

artistica Serena Dandini (Fondi FSE- Regione Basilicata);

Scuola di Alta formazione cinematografica per registi e

sceneggiatori “Barbarano Cine-Lab“, direzione Marco Bellocchio e

Marco Muller (fondi FSE-Regione Lazio).

 

Annunci