Teatro Lirico, ritrovato volantino anonimo del movimento M.I.A.O! E i lavoratori rispondono fondando il B.A.U!

Posted on 25 ottobre 2012

56


Il Teatro Lirico di Cagliari non smette di darci soddisfazioni. È successo qualcosa di nuovo? No: per il sindaco Massimo Zedda la nomina a sovrintendente di Marcella Crivellenti è valida a tutti gli effetti, invece secondo i sindacati non lo è neanche per idea. In realtà, la situazione è di stallo. Alla nomina (avvenuta lo scorso 1° ottobre) si sono succedute tali e tante polemiche che al momento tutto appare bloccato: alla signora non è ancora stato fatto un contratto, mentre da più parti si chiede di azzerare tutto per superare le feroci contrapposizioni in campo. Ultimo appello in tal senso è quello di Confindustria, che chiede al sindaco di ripartire da una “scelta condivisa”.

Di cosa dobbiamo parlare dunque? Ma di M.I.A.O. e di B.A.U! Statemi ad ascoltare che ne vale la pena.

In teatro è apparso questo volantino, di cui per comodità trascrivo il testo.

 E’ NATO IL M.I.A.O.

Perché è nato il Miao? Il Miao è nato attraverso il succedersi di molteplici avvenimenti condotti da altri “movimenti” che condizionano da anni in modo frondistico la vita dei lavoratori del teatro.

Perché è anonimo? È anonimo in quanto antisindacale, e svolgerà attività di sensibilizzazione attraverso gesti di proselitismo inconscio.

La scelta dell’anonimato dovuto alla sfrontata vigliaccheria di certi “Personaggi”.

Il movimento è composto attualmente da 38 lavoratori del teatro, e mai saprete i lori nomi mentre noi sappiamo i vostri.

L’oltranzismo è mirato unicamente alla divulgazione di messaggi atti allo sfaldamento e distruzione della fronda che da anni gestisce in modi scriteriato e abusiforme la “cosa” pubblica del teatro.

 1° messaggio – Gli sbandieratori sindacali devono finire di pubblicare continuamente comunicati firmandosi “tutti i lavoratori”. Non devono sentirsi legittimati da una assemblea “farsa”, dove non esistevano i numeri legali che loro ben sanno.

Bisogna finirla con i privilegi.

CRIVELLENTI SOVRINTENDENTE

 Movimento Interno Anonimo Oltranzista

***

Che dire? Un capolavoro. Lascio a voi, cari lettori, il gusto di analizzare la prosa, con l’obiettivo di arrivare ad individuare l’identikit del misterioso estensore del messaggio numero uno.

Trovato il volantino, i lavoratori del Lirico si sono organizzati e hanno subito fondato il B.A.U. Ecco il testo del primo messaggio.

 E’ NATO IL B.A.U.

Perché è nato il B.A.U? Il B.A.U. è nato attraverso il succedersi di molteplici avvenimenti condotti in forma anonima che vorrebbe condizionare la vita democratica del teatro.

Al B.A.U. non sempre piacciono le scelte sindacali, ma ci si attiene per dovere democratico.

Il movimento B.A.U. è composto da tutti i lavoratori del teatro, fatta eccezione per i 39 del “movimento” M.I.A.O.

Il movimento B.A.U. concentra i propri sforzi alla divulgazione di messaggi atti allo sfaldamento dei messaggi M.I.A.O.

1° messaggio – La R.S.U. e le O.O.S.S. sono legittimate, da regolari e democratiche elezioni, a formare, a nome e per conto di tutti i lavoratori, i comunicati. La vera farsa è stata proprio quella relativa all’elezione della CRIVELLENTI.

 

UN SOVRINTENDENTE COMPETENTE

***

Al momento, sfugge allo scrivente il senso dell’acronimo B.A.U. Ma i lettori di questo umile blog sapranno dare la loro saggia quanto fantasiosa interpretazione. Ci conto.

Post scriptum
Miao o bau, un nuovo post sul caso del Teatro Lirico mi sembrava opportuno, visto che mi state ammazzando a commenti e ogni tanto anche io perdo il filo dei vostri ragionamenti. Ora potete riprendere a prendervi a pappine, con la consueta classe ed eleganza che sempre vi contraddistingue, cari i miei frequentatori di questo blog.

Annunci