Come volevasi dimostrare: il Comune smonta l’Arena Grandi Eventi a Sant’Elia! Cronaca di una figuraccia annunciata

Posted on 28 ottobre 2012

36


Così come ampiamente previsto da me e da qualcun altro (tutti avvelenati con il sindaco per non essere stati nominati assessori alla Cultura o sovrintendenti del Teatro Lirico), alla fine il Comune di Cagliari ha iniziato a smontare la famosa Arena Grandi Eventi, realizzata a tempo di record quest’estate vicino ai parcheggi dello stadio Sant’Elia. I lavori sono iniziati da qualche giorno e finiranno in fretta, visto che ormai nel grande spazio inaugurato a giugno resta solo una delle tre tribune, rimaste peraltro quasi sempre deserte nei nove o dieci spettacoli organizzati quest’estate.

Nelle intenzioni del sindaco Zedda e dell’assessore alla Cultura Puggioni, l’Arena doveva essere uno spazio aperto tutto l’anno, in grado di colmare quel vuoto che ha sempre caratterizzato l’offerta cittadina. Doveva essere una risposta a chi accusava il sindaco di avere chiuso l’Anfiteatro romano senza aver dato un’alternativa. La risposta è arrivata: clamorosamente sbagliata.

Che l’idea di realizzare un’Arena Grandi Eventi fosse destinata al fallimento era apparso chiaro da subito, visto che al seicentomila euro spesi per allestire lo spazio (una cifra mostruosa) si sarebbe dovuto aggiungere chissà quanto per coprire l’arena e renderla fruibile anche in inverno. Soldi che non esistono da nessuna parte, così come il progetto per la copertura (benché il sindaco abbia detto più volte che “gli uffici lo stanno predisponendo”).

Ora giustamente il Comune ha iniziato a smontare tutto. Ma sarebbe stato meglio ascoltare i consigli di chi proponeva di non iniziare a costruire nulla, e per quest’anno di transizione dirottare gli eventi alla Fiera (peraltro come proposto da quasi tutti gli organizzatori). Si sarebbero risparmiati 600 mila euro e soprattutto si sarebbe evitata una figuraccia di queste proporzioni.

Ma giustamente, perché trarre giudizi affrettati? L’amministrazione Zedda nella cultura sta facendo bene, ha seminato in maniera lungimirante e i frutti di questo lavoro non si possono vedere subito. Perché continuiamo a criticare questa amministrazione? Vogliamo forse il ritorno del centrodestra? Nooo! E allora bravo sindaco, brava assessore Puggioni! Non ascoltate le critiche di chi in realtà voleva solo qualche poltrona da assessore-soprintendente-consulente, o che magari non ha visto qualche parente sistemato chissà dove. Non ascoltate né critiche né consigli che per quanto riguarda la cultura e gli spettacoli state andando bene così!

 

Annunci