E la Fornero disse ad un malato di Sla: “Anche la vita da ministro è difficile…”. Qualcuno vuole risponderle?

Posted on 1 novembre 2012

122


Il governo Monti ha drasticamente ridotto i fondi per l’assistenza ai disabili gravi e non autosufficienti. Perché questi sono i famosi “sprechi” che la ancor più famosa “spending review” mira a combattere. Stronzi.

Da qualche settimana decine di malati di Sla in tutta Italia sono mobilitati per contrastare questo taglio assurdo. I malati di Sla hanno infatti bisogno di assistenza domiciliare continua a qualificata. E non ha senso tenerli in ospedale, non solo perché la qualità della loro vita peggiorerebbe ma soprattutto perché il costo dell’assistenza garantita dal servizio sanitario nazionale sarebbe molto più alto.

Uno di essi, Salvatore Usala, ha iniziato uno sciopero della fame, sospendendolo solo perché i ministri alla Salute e al Lavoro, Balduzzi e Fornero, hanno preso l’impegno di andare a trovarlo a casa sua, a Monserrato, un centro dell’hinterland cagliaritano.

Ieri i ministri Fornero e Balduzzi erano a Monserrato. Hanno forse annunciato a Salvatore Usala che il governo avrebbe reintegrato i fondi? No: sostanzialmente hanno solo detto “Noi non ci possiamo fare niente, decide tutto il ministro dell’economia”. E in un comunicato stampa finale (che neanche volevano scrivere) si sono limitati ad assumere un generico impegno perché “si riparta dalla norma vigente, che prevede prioritariamente la destinazione di risorse alla non autosufficienza”.

Salvatore Usala ha dato venti giorni di tempo a governo per tornare sui suoi passi, poi ricomincerà a fare lo sciopero della fame.

Cosa resta di questa passerella monserratina dei due ministri? Poco. Sicuramente questa la frase della Fornero, rivolta ad Usala: “Anche la vita da ministro è difficile…”. Salvatore Usala è un signore e ha evitato di rispondere alla signora così come tutti noi avremmo voluto fare, sentendoci rivolgere una frase del genere. Il malato di Sla, utilizzando il suo sintetizzatore vocale, le ha così risposto: “Io la capisco”.

E nella casa di Monserrato è sceso il gelo.

Post scriptum
Scusate, qualcuno vuole rispondere alla Fornero?

 

Advertisements
Posted in: Politica, Sardegna